Serie B, tris al Trapani: il Crotone chiude il 2019 col botto

Nove punti in tre partite, quota 31 al giro di boa e prospettive davvero interessanti. Il Crotone chiude il 2019 con tre reti al Trapani nel gelo dello Scida confermando la crescita esposta nelle ultime due giornate. Ha esultato per la vittoria e anche per il primo avuto in maglia rossoblu di Messias, che ha ‘scelto’ l’ultima del girone d’andata per spezzare il personale incantesimo.

Freddo insolito a Crotone e temperature gelide che si fanno sentire sugli spalti dello Scida. Stroppa opta per la soluzione Gomelt in mezzo al campo con Messias riproposto in attacco accanto a Simy. Nel Trapani affidato da pochi giorni a Castori c’è in attacco l’ex rossoblu Pettinari. Il tema della partita è chiaro da subito e vede il Crotone prendere il comando delle operazioni e i siciliani arroccati dietro con aspirazioni di qualche ripartenza. Il gro palla dei rossoblu è senza soluzione di continuità e prova a stanare il Trapani dalla propria area. L’azione più nitida arriva al 20′ quando Mustacchio si infila all’interno dell’area e prova due colere ad affondare ma sulla seconda battuta trova la traversa a dire di no. Il Trapani è tutto in una conclusione di Pettinari che Cordaz sventa in angolo. Le due punte rossoblu hanno poche chance di liberarsi  al tiro e finiscono anche per beccarsi due gialli. Il gol lo sfiora Crociata con una parabola a giro che termina poco alta sulla traversa.

Il secondo tempo disegna uno spartito a senso unico ed efficace. Che si apre con il primo gol di Messias che dopo tre minuti si arrampica per raccogliere l’invito di crociata e supera Carnesecchi. Il brasiliano potrebbe raddoppiare ma lanciato in porta si fa ipnotizzare e sfiora la doppietta. Il Crotone continua a dominare ma il risultato rimane in bilico, almeno fino a quando Mazzotta (entrato da pochi minuti) sempre di testa incrocia sul palo lungo e chiude i giochi. Il Crotone non si accontenta e continua a prendere trovando anche il penalty che Simy trasforma interrompendo un digiuno personale di quasi due mesi. C’è tempo per il debutto del giovane Zak Ruggiero e dell’applauso dei tifosi dello Scida, esaltati dal tris di vittorie e del rilancio prepotente in quota serie A.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Cuomo (86′ Bellodi), Golemic, Marrone; Mustacchio, Barberis, Crociata, Gomelt (74′ Mazzotta), Molina; Simy, Messias (85′ Ruggiero). A disp.: Festa, Curado, Evan’s, Gigliotti, Itrak, Nalini, Rodio, Rutten, Vido. All. Stroppa.

TRAPANI (4-4-2): Carnesecchi; Candela, Fornasier, Pagliarulo, Grillo; Luperini, Corapi (74′ Scaglia), Colpani (63′ Aloi), Moscati; Evacuo (56′ Biabiany), Pettinari. A disp.: Bruno, Dini, Cauz, Minelli, Da Silva, Canino, Tulli. All. Castori.

ARBITRO: Maggioni di Lecco (Lombardi-Vono); IV ufficiale Robilotta di Sala Consilina.

MARCATORI: 48′ Messias, 78′ Mazzotta, 83′ rig. Simy

NOTE: Ammoniti: Fornasier, Pagliarulo (T), Simy, Messias (C)