Serie B, ultimi 90′ con verdetti ancora in bilico tra playoff e playout

Tutto aperto, tutto in bilico. Tutto rimandato agli ultimi novanta minuti. In zona promozione, playoff, playout, i verdetti sono ancora in ballo e saranno certificati soltanto sabato 11 maggio alle 17. Sperano, sognano, tremano in tanti. L’ultimo turno ha consegnato risultati in alcuni casi anche clamorosi e inattesi, soprattutto in coda. Lecce e Palermo si contendono il secondo posto che porta dritti in serie A. Le altre sbuffano per un piazzamento playoff, dal quale è al momento escluso addirittura il Verona, scivolato oltre l’ottavo posto. Proverà a rientrare il prossimo weekend, ma Spezia, Cittadella e Cremonese non hanno alcuna intenzione di cedere il posto privilegiato.

In coda, invece, la Salernitana si è complicata i piani con quattro sconfitte consecutive, ultima delle quali contro un Cosenza ormai in vacanza ma che ha realizzato un blitz sorprendente. Accolto inevitabilmente con il sorriso da Crotone e Livorno, i primi ormai quasi certi della salvezza e i toscani che a parità di punti hanno un turno sulla carta favorevole rispetto alla squadra di Gregucci. In ballo anche Foggia e Venezia, che provano a sgomitare per evitare l’ultimo posto che spedisce nel burrone della terza divisione italiana.

Il Brescia ha già festeggiato il ritorno in serie A otto anni dopo, in coda Carpi e Padova hanno salutato la cadetteria scivolando in Lega Pro. Tutto il resto è in discussione. E diventerà ufficiale sabato, una giornata scoppiettante e inevitabilmente incerta. Che il Crotone, interessato in modo diretto, proverà a rendere festosa con quel traguardo della salvezza ormai a portata di mano, ma ancora da afferrare.



In questo articolo: