Società Beethoven Acam: stagione concertistica a Crotone con tante novità

È stata presentata questa mattina, nel foyer del Teatro Apollo di Crotone, “L’Hera della Magna Grecia”, la stagione concertistica 2018 curata dalla società Società Beethoven Acam. “Crotone è la porta del Mediterraneo e ai valori di quella cultura Magno Greca che ci siamo ispirati per questa stagione 2018, partendo da Pitagora andremo lungo tutta lo Jonio da Reggio Calabria a Locri, da Crotone a Sibari”. Così il direttore artistico della stagione concertistica, Ferdinando Romano, che ha aggiunto: “La stagione concertistica non è solo un evento culturale, ma vuole essere anche un volano per attirare turisti, anche in considerazione del fatto che vi prenderanno parte notevoli artisti di caratura internazionale”.
Ma non ci sarà solo musica classica perché “l’Hera della Magna Grecia si aprirà anche ad altri mondi artistici con la presenza di Gene Gnocchi, Alessandro Haber per esempio” ha tenuto a precisare Mariarosa Romano, presidente della Società Beethoven Acam
Alla conferenza stampa hanno preso parte il vicesindaco della città di Crotone, Benedetto Proto, che auspicando un sempre maggior numero di eventi culturali ha parlato del “nuovo teatro che sarà pronto per il prossimo anno e che potrà diventare luogo in cui tutti gli attori culturali della città potranno ritrovarsi”.
Poi è stata la volta dell’assessore comunale alla Cultura, Valentina Galdieri: “In Comune stiamo approntando una Agenda culturale, ovvero un contenitore nel quale confluiscano tutte le iniziative di questo genere, a partire proprio dalla stagione concertistica della Beethoven Acam per la quale intendo ringraziare il professore Fernando Romano e la presidente Mariarosa Romano”.

Infine, ha portato i suoi saluti il dirigente scolastico, Franco Rizzuti, che ha ricordato come negli anni Settanta, suo padre fu uno dei fondatori di questa Società e di come egli stesso si impegnò sin da subito ad andare su e giù per ministeri per le autorizzazioni degli spettacoli. La stagione concertistica, per volere della dirigenza avrà un costo di abbonamento di 50 euro per i 12 eventi in programma, ovvero poco più di 4 euro a spettacolo.
“Abbiamo scelto questa strada – ha detto Fernando Romano – per poter dare la possibilità a tutti di poter assistere agli spettacoli con un abbonamento dal prezzo molto basso. Diversa politica è stata usata per i singoli biglietti che, invece, costeranno 20 euro”.
Si inizia sabato 27 ottobre all’Auditorium Istituto “S.Pertini” con con: Soirée Satie (Stefano Malferrari – Pianoforte, Alfonso De Filippis – Voce recitante).