Stige, beni per oltre un milione confiscati a pregiudicato di Cirò Marina

responsabili sindacali, vibo valentia, guardia di finanza, caf

Un patrimonio di oltre 1 milioni di euro è stato sottoposto a confisca dalla Tenenza della Guardia di finanza di Cirò Marina ad un pluripregiudicato del luogo, S.M., di 58 anni, ritenuto elemento di spicco della cosca Farao-Marincola, arrestato di recente nell’ambito dell’operazione antimafia Stige. Sull’uomo sono state eseguite indagini patrimoniali coordinate dal procuratore della repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, dal procuratore aggiunto della Dda Vincenzo Luberto e dal sostituto procuratore della stessa Dda Domenico Guarascio. Il provvedimento di confisca è stato emesso dal Tribunale di Crotone – ufficio misure di prevenzione – a firma del presidente Maria Vittoria Marchianò e del giudice estensore Angiuli che ha accolto la della Dda di Catanzaro.

Nello specifico, l’esecuzione del provvedimento, da parte dei finanzieri di Cirò Marina ha portato alla confisca di svariati conti correnti e conti deposito, due ville lussuose site nel comune di Cirò Marina, un locale commerciale, 9 autoveicoli, un’azienda esercente l’attività di produzione di prodotti di panetteria operante nel comune di Cirò Marina e numerose quote societarie.

A tale importante risultato le Fiamme Gialle sono pervenute ponendo in essere estenuanti, complesse ed articolate indagini di polizia giudiziaria ed economico finanziaria espletate attraverso un capillare controllo economico del territorio, effettuato mediante pedinamenti, osservazioni, accertamenti bancari e l’incrocio delle informazioni acquisite con i dati rilevati dalle banche dati in uso al corpo della Guardia di Finanza.