Strongoli, sigilli a mansarda abusiva: deferita ultraottantenne

STRONGOLI – Una mansarda in avanzato stato di costruzione è stata sequestrata dai carabinieri forestali a Strongoli Marina nei pressi della strada statale 106. Estesa oltre 150 metri quadrati, la mansarda è stata realizzata in muratura portante in laterizio su un fabbricato a struttura intelaiata in calcestruzzo armato a due piani fuori terra. Gli accertamenti all’Ufficio tecnico comunale hanno fatto emergere che l’opera è completamente abusiva.

La presunta responsabile dell’abuso, una vedova ultraottantenne nata e residente a Strongoli, ha dichiarato ai militari della stazione dei carabinieri forestali di Cirò, di avere commissionato l’opera per proteggere il piano sottostante dalle copiose infiltrazioni di acqua. La donna è stata deferita all’Autorità giudiziaria per costruzione abusiva, mentre la sopraelevazione, già completata come struttura, è stata affidata in custodia giudiziaria al proprietario del piano sottostante.