Stroppa: col Pescara mi interessa solo vincere

CROTONE –  “Lunedì non me ne frega del bel gioco, mi interessa solo dei tre punti che sono determinanti”. Giovanni Stroppa non nasconde che la gara con il Pescara di lunedì sera è il crocevia verso la salvezza, prima di tre gare contro le squadre al vertice della classifica: Pescara, Brescia e Palermo (le ultime due in tre giorni, 23 e 26 febbraio). Un’affermazione quella di Stroppa che deriva dalla consapevolezza che il suo Crotone costruisce tanto, ma raccoglie poco come è accaduto con Verona e Cittadella.

“Le nostre prestazioni – dice il tecnico – sono in crescendo. Io non guardo ad altri, guardo al Crotone e spero che si raccolga quanto si semina nella gara. A questo punto dico non me ne frega del gioco, mi interessa dei punti che sono determinanti. Migliorare dipende solo da noi.

 Migliorare dipende solo da noi”.
Stroppa dovrà fare a meno del giocatore più in forma del centrocampo, Markus Rodhen che è squalificato: “Ho molte scelte e poi vedremo anche in partita come andrà. I cambi potranno essere determinanti in una gara di ‘corsa’ come quella di lunedì. La squadra ha sempre lavorato bene, crede in quello che si fa. Ho parlato prima dell’allenamento ai calciatori dicendo che, anche guardando al tour de force della prossima settimana, ci sarà bisogno di tutti anche perché affrontiamo le prime della classe”.
Intanto, guardando al Pescara il tecnico del Crotone spiega: “Lunedì dobbiamo essere bravi ad avere pazienza e soprattutto qualità nel palleggio. Il Pescara mette in difficoltà nelle transizioni, sono micidiali nell’attaccate la linea difensiva”.

Infine una battuta sulle ultime decisioni arbitrali, ultima l’espulsione di Rodhen a Verona: : “Non voglio dare alibi, ma è innegabili che siamo stati penalizzati in diverse gare e sono sicuro che la società si è fatta sentire”