Sui calanchi di Crotone tra storia e splendidi panorami – Video

CROTONE – La Fondazione Onlus Santa Critelli riparte con un avvincente itinerario alla scoperta di un luogo dall’inestimabile valore storico, culturale e paesaggistico. Venerdì 9 ottobre l’escursione ha riguardato le colline di Santa Lucia, argillose e dalla secca vegetazione Prima tappa durante la salita sono stati i resti della cinta muraria Magno-greca. Pezzi di storia incastonati su una terra sacra, angoli di paradiso che costeggiano una Kroton mozzafiato, scorci naturali variopinti che catturano gli occhi degli “itineranti”.

Proseguendo più in alto, si è potuto ammirare la città dall’alto. Eolo ha delimitato il territorio soffiando forte ma permettendo al gruppo di non sentire la fatica della salita fino alla Chiesa di Santa Maria della Scala. Molti i momenti di riflessione e racconti dettagliati della storia del luogo, coordinati da Antonio Arcuri e Gianluca Facente e, l’intervento del Prof. Enrico Franza che ha impreziosito l’incontro parlato del geo sito di Vrica e Stuni. Durante il percorso Antonio Arcuri ha ricordato l’amico, uomo politico e dirigente d’azienda Dott. Giancarlo Sitra scomparso da poco. La tappa finale del percorso ha previsto la declamazione di Danila Esposito del IV Idillio di Teocrito dal titolo “I Pastori” e di uno scritto inedito che Gianluca Facente ha letto per i presenti.

La Fondazione Santa Critelli ha omaggiato tutti con alcune pergamene, a ricordo della giornata, con i passi di Teocrito dedicati a Crotone. A questo seguiranno altri incontri, tenendo conto delle direttive ministeriali anti-Covid 19, e con una novità che spingerà gli “itineranti” verso le zone periferiche della città per riscoprire anche i luoghi più nascosti e ricchi di storia della nostra amata Crotone.