Ue, Cretu: nel Mezzogiorno spesi miliardi dal 1975 senza risultati

ue cretu, unione europe, por calabria

BRUXELLES – L’Unione Europea dal 1975 ha investito “miliardi” nel sud Italia senza vedere “risultati tangibili” in termini di crescita economica e creazioni di posti di lavoro. Lo ha detto la commissaria alle politiche regionali, Corina Cretu, rispondendo a una domanda sulla cancellazione da parte dell’Europarlamento della condizionalita’ macro-economica sui fondi strutturali.

La condizionalita’ macro-economica – che prevede di tagliare i fondi europei per i paesi che non rispetano le regole di governance economica come il Patto di Stabilità, serve a “proteggere il bilancio Ue”, ha spiegato Cretu. “Abbiamo molti studi che dicono che quando non c’e’ un contesto di riforme non vediamo risultati tangibili nella vita della gente. Sull’Italia si puo’ vedere la situazione nel Mezzogiorno. Dal 1975 abbiamo investito miliardi, ma non vediamo crescita economica come atteso e la creazione dei posti di lavoro”.

Secondo la Commissione, “non ha senso continuare a spendere denaro Ue quando non ci sono politiche macro-economiche sane”, ha spiegato Cretu.