Unesco, Crotone candida il culto della Madonna di Capo Colonna

unesco, madonna di capo colonna

Il Comune di Crotone ha avviato l’iter per la candidatura del culto della festa della Madonna di Capo Colonna a patrimonio culturale ed immateriale dell’Unesco. Riunita sotto la presidenza del sindaco Ugo Pugliese, la Giunta comunale ha deliberato l’atto d’indirizzo che dà agli uffici competenti il via libera per l’elaborazione del dossier di candidatura.

La procedura prevede la compilazione di un apposito formulario da trasmettere alla Cniu, la commissione italiana dell’Unesco che s’incaricherà d’inoltrare la domanda al Ministero competente cui spetta l’avvio dell’istruttoria; entro 180 giorni dalla ricezione della proposta, potrà anche essere richiesto un perfezionamento del dossier.

La candidatura del culto della festa della Madonna di Capo Colonna a patrimonio culturale ed immateriale dell’Unesco nasce da un invito all’Amministrazione del presidente del Capitolo cattedrale delle festività mariane, don Ezio Limina. Invito raccolto dall’assessore comunale competente, Valentina Galdieri, che ha elaborato e portato all’attenzione dell’esecutivo cittadino la delibera di approvazione dell’atto d’indirizzo.

La candidatura sarà sorretta da “un dossier ricco di riferimenti storici, antropologici, culturali, spirituali e sociali” scrive la Galdieri. “Questo patrimonio immateriale deve essere salvaguardato perché rappresenta non solo una manifestazione culturale in sé, ma è frutto di ricchezze e conoscenze che vengono tramandate da generazione in generazione”.

 



In questo articolo: