Vento e mare devastano la costa a Cirò Marina: danni agli stabilimenti balneari

CROTONE – Oltre cinquanta interventi in 24 ore ed altri trenta in coda. Stanno letteralmente facendo gli straordinari gli uomini del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Crotone chiamati ad affrontare l’emergenza vento che dalla giornata di mercoledì 13 febbraio sta sferzando, con raffiche fino a 50 nodi, tutto il territorio provinciale.

Grave appare la situazione soprattutto sulle coste. A Punta Alice, nel comune di Cirò Marina, l’azione combinata del vento e del mare ha letteralmente distrutto gli stabilimenti balneari presenti: ingenti i danni causati al lido Habanero (nella foto), ma non sono stati risparmiati le altre strutture come il Baia De Punta che, soprattutto in estate, sono punti di riferimento della movida nel crotonese.

Danni anche nel centro abitato di Torretta di Crucoli dove – oltre alla mareggiata che continua ad erodere metri di spiaggia – nella serata del 13 febbraio il vento ha divelto la copertura del lido Nautilus facendola finire sul lungomare nei pressi di alcune attività commerciali. Per fortuna non c’è stato alcun ferito.

Sempre nella giornata i mercoledì 13 il vento aveva abbattuto l’antenna della Capitaneria di porto di Crotone (leggi articolo) e fatto ribaltare un camion sulla statale 106 (leggi articolo). In serata i vigili del fuoco sono intervenuti con tutte le squadre a disposizione sul lungomare di Crotone dove il vento aveva strappato diverse coperture dai tetti delle case.