Verzino, usa una balestra contro i vicini: arrestato per tentato omicidio

VERZINO – Ha minacciato i suoi vicini con una balestra sparando verso di loro anche un dardo che per fortuna non li ha colpiti. E’ stato arrestato per  tentato omicidio, S.D., 43 anni di Verzino, comune montano del crotonese. L’uomo negli anni passati era stato già protagonista di diverse controversie con i vicini che lo avevano denunciato per danneggiamenti. Al 43 enne, inoltre, in più occasioni erano state sequestrate dai carabinieri armi improprie tra cui anche una balestra.

Lo scorso 15 maggio al culmine dell’ennesima lite per futili motivi, dopo aver lanciato una bottiglia ed un bastone verso i suoi vicini (ai quali ha procurato delle lesioni) è entrato in casa ed ha preso una balestra scoccando un dardo contro i due coniugi che, per fortuna sono riusciti ad evitare il colpo. A quel punto le vittime dell’aggressione si sono barricate in casa e chiamato i carabinieri mentre l’aggressore prendeva a calci e pugni la porta d’ingresso.
I militari della stazione dell’Arma di Verzino giunti sul posto sono riusciti a bloccare l’uomo ed a sequestrargli la balestra ed altre armi improprie che aveva in casa. Nell’immediatezza per l’uomo è stato disposto un trattamento sanitario obbligatorio ed è stato condotto all’ospedale di Crotone. Qui, il 25 maggio i carabinieri del comando provinciale di Cirò Marina hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal Gip del Tribunale di Crotone su richiesta del sostituto procuratore Andrea Corvino per i reati di tentato omicidio, lesioni e minacce. L’uomo è stato quindi trasferito alla casa circondariale di Crotone.