/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 28 dicembre 2022, 16:31

Zurlo e Filosa, come valorizzare le proprie radici raccontandole in un fumetto

Zurlo e Filosa, come valorizzare le proprie radici raccontandole in un fumetto

CROTONE - Una chiacchierata divertente, a tratti amara, a tratti pungente, quella che Officina Kids ha organizzato il 27 dicembre ospitando, Nicola Zurlo e Vincenzo Filosa autori per la saga del fumetto 'Cosma e Mito', vincitore del premio 'Gran Guinigi 2022' come migliore serie al Lucca Comics. 

La sede di Officina Kids si è trasformata in un salotto culturale nel quale i due autori hanno dialogato con la giornalista Francesca Travierso. Un incontro che si è trasformato ben presto in una chiacchierata sul mondo dei fumetti e non solo tra i tanti presenti e i due artisti crotonesi. Nonostante vivano lontano dalla loro città natale, Zurlo e Filosa proprio grazie alla loro forte identità hanno creato il fumetto da tanti definito un manga calabrese. I due hanno svelato retroscena, curiosità ed aneddoti della creazione del fumetto, ma anche tenuto a sottolineare le caratteristiche della loro opera: Cosma e Mito se da una parte ha le caratteristiche del manga, come ha specificato Nicola Zurlo è una favola che nasce, come ha invece evidenziato Filosa anche dal malessere scaturito dal vivere in Calabria che è stato ispirazione per le loro creazioni.

La discussione ha ribadito come Vincenzo e Nicola, con Cosma e Mito, dimostrano che andare via da qui non è necessariamente una fuga, potrebbe essere invece un modo per apprezzare quanto di bello abbiamo e, troppo spesso, non sappiamo cogliere e valorizzare. Ed in effetti Zurlo con la sua scrittura e Filosa con i suoi disegni hanno saputo descrivere perfettamente la crotonesità, attraverso - ad esempio - “tappine” a difesa della città e barattoli di conserva parlanti, spiegando ai presenti che le nostre tradizioni, le nostre abitudini, persino il nostro lamento. 

"Nonostante i tanti eventi in città alla stessa ora, l’incontro con gli autori ha riscosso un notevole successo, dimostrando che c’è voglia di partecipare ad eventi culturali ed educativi, rendendo noi, fondatrici di Officina Kids, estremamente orgogliose di aver intercettato le necessità del territorio” ha detto Maria Concetta Grossi, responsabile delle attività educative dell’associazione.  "Officina Kids - dice Alessia Sisca, presidente dell’associazione - vuole svolgere un ruolo di promozione sociale che ha come fine la cultura a portata di bambino, resta in ascolto di autori e talenti del territorio, accogliamo chiunque voglia presentare il proprio lavoro, nell’ottica di educare al bello e alla cultura le generazioni dei più giovani. A gennaio daremo spazio ad altri autori, per celebrare al meglio la cultura e i talenti del nostro territorio".

Zurlo e Filosa, il 29 dicembre riceveranno presso la sala consiliare del Comune di Crotone la Menzione speciale assegnata dall'Amministrazione comunale.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati